Sulla strada

Sulla strada le persone soffrono, si ammalano, muoiono. Da sole, in silenzio. Ci muoviamo sul territorio per incontrare chi soffre e riaccompagnarlo all'interno della società, aiutandolo a riscrivere la propria storia.

La società in cui vivamo troppo spesso nega il principio di uguaglianza di tutti gli esseri umani, non riconoscendo il rispetto dei diritti fondamentali quali il diritto alla vita, alla dignità, alla salute, alla cittadinanza, al lavoro, alla casa.

Il progetto Sulla Strada è rivolto a stranieri presenti sul territorio genovese che versano in situazione di indigenza, sofferenza, marginalità ed esclusione sociale.

La finalità del progetto è quella di fornire loro un supporto informativo, una presa in carico e l’accompagnamento ai servizi specialistici presenti sul territorio, favorendone l’inclusione all’interno della comunità.

Sulla Strada si prefigge, attraverso il modello dell’unità di strada, di intercettare tutte quelle persone che vivono in situazione di isolamento sociale, stabilendo con loro un contatto personale ed instaurando una relazione di fiducia.
Questa permetterà un accompagnamento ai servizi dedicati all’orientamento lavorativo, al sostegno socio-sanitario e alle politiche abitative, a seconda delle esigenze individuali.

L’equipe è multidisciplinare ed è composta da operatori sociali e da mediatori culturali in modo da favorire l’aggancio con i destinatari del progetto.

Gli operatori sociali, esperti di lavoro di strada e conoscitori delle modalità di approccio all’altro in contesti non formali, sono inoltre competenti, per il fatto di avervi già operato, nelle dinamiche relative ai richiedenti asilo ed all’area migranti in generale; le modalità di avvicinamento ai beneficiari ed i codici comunicativi sono infatti differenti a seconda del contesto geografico di provenienza.

Nel fare ciò i nostri operatori sono supportati da mediatori culturali selezionati all’interno di profili che abbiano già una consolidata esperienza di lavoro e mediazione con i richiedenti asilo.

Fai la differenza

Difendi con noi
i diritti dei bambini